i figli degli alieni

Posted on 18/01/2011

2


Filamenti bianchicci che fuoriescono dai pori della pelle, strani personaggi che bevono il proprio sangue, tranquilli non è fantascienza. E’ mediaset.

Ebbene sì ancora una stoccata in favore della farloccaggine del pubblico medio italico, e la cultura? Non c’è bisogno di cultura quando possiamo essere istruiti a dovere da Degan o da Bossari circa strane malattie e fenomeni che non possiamo spiegarci.

Nell’eterna sfida tra format e realtà vince a pieni voti il format, tant’è che c’è anche un numero verde da chiamare nel caso si abbia il sospetto di avere le malattie degli alieni.

Mica l’inquinamento, o una di quelle malattie rare, Nossignore: ALIENI.

E che dire delle deformazioni, della statura eccessiva, della stazza da balena e degli arti mancanti?

Quelli che un tempo erano fenomeni da baraccone trascinati in giro per il mondo dietro una carovana da circo per spaventare e stupire i pubblici paganti hanno ora fatto un salto di qualità, e dai tendoni gialli e blu accanto alle gabbie dei leoni e dei nani sono proiettati direttamente sui nostri televisori al plasma.

Incluso nel prezzo del biglietto ovviamente, c’è tutta la stagione calcistica e tutti i migliori film.

Annunci
Posted in: società, televisione