Browsing All Posts published on »marzo, 2011«

L’avanzamento delle radiazioni

marzo 31, 2011

0

Fukushima non era sicura. Particolari inquietanti emergono con il passare del tempo. Chi si affidava al controllo umano su un potere energetico tanto grande e tanto dannoso ora tace. Di fronte alla notizia che lo iodio radioattivo versatosi in mare dalle turbine della centrale è oggi 4885 volte sopra la norma come si può continuare […]

Porco

marzo 29, 2011

0

maschio sciovinista. L’ho sentita per la prima volta quando ero molto piccola guardando il film della Disney “freaky friday”. Allora non sapevo cosa significasse dare del “porco” a un maschio in questi termini e ignoravo totalmente l’etimo di “sciovinista” ne mi ponevo il problema di saperlo per impiegarlo nella mia vita di tutti i giorni. […]

Non solo mostri

marzo 27, 2011

0

Ma anche cattivo funzionamento della tiroide. Non abbiamo bisogno di aspettare una nuova Fukushima occidentale prima che sorgano certi effetti sulla nostra salute. Misa Inazumi, medico della Radiation Effects Research Foundation di Hiroshima e Nagasaki ha messo in evidenza gli effetti che sorgono addirittura dopo 60 anni dai disastri nucleari. Selezionando da un campione di […]

Obama: nulla di cambiato

marzo 26, 2011

0

Obama come Bush. Nel suo discorso del sabato ha decretato con entusiasmo che la missione in Libia sta avendo successo. Non sono malfidata. E’ che quando ho sentito “l’America non interviene sempre, solo quando di mezzo ci sono vittime innocenti” non ho potuto non sorridere. La torta libica è già stata divisa.

Greenpeace vs Forumnucleare del Governo

marzo 26, 2011

0

bisogna trovarsi un hobby

marzo 21, 2011

1

Tipo il giardinaggio. Ma io lo odio. Quando il pranzo genitoriale si trasforma in un piatto muto, le parole vengono travisate, gli sguardi carichi di odio sfuggono a un certo punto ci si alza e bisogna trovarsi un hobby. Come il giardinaggio, ma io lo odio. Ho un rapporto conflittuale con il cibo: a volte […]

Una tomba per le lucciole

marzo 19, 2011

0

In Giappone i cartoni animati hanno la stessa valenza dei film per noi occidentali. Quando ad esempio lo Studio Ghibli (uno degli studios giapponesi più famosi al mondo) mette in uscita un cartone animato, la gente laggiù va a vederlo come se andasse a vedere un film, senza distinzione tra lattanti e adulti. Così se […]